In arrivo Joomla 1.6

È quasi pronto il CMS più famoso del mondo: Joomla 1.6.

Sono numerose le novità che porta questa versione rispetto alla 1.5 e questa release è sempre più stabile e sicura, raggiungendo livelli mai visti per un CMS open source fino ad ora.

Saranno incluse le seguenti funzionalità:

  • Controllo di accessibilità: permette agli amministratori del sito di controllare chi potrà vedere e gestire i contenuti
  • Modello organizzativo a profondità illimitata: Permette agli amministratori del sito e a chi crea i contenuti secondo una definita personalizzazione di livelli di categorie che permetterà di creare una ulteriore ramificazione di categorie con più o con meno livelli per organizzare articoli e altri contenuti secondo il bisogno.
  • Aggiornamenti delle estensioni con un click: Questa funzionalità ricorda WordPress che già ha implementato questa tecnologia e permette agli utenti di tenere il sito web sicuro e controllato semplificando il processo di aggiornamento degli stessi
  • XHTML semantico per la presentazione (layout): Dispone di una migliorata linea di base per la presentazione dei contenuti.

Queste sono le novità “generali”, entrando nei dettagli ve ne sono molti di più, sono stati rifatti i menù, la sezione dei plugin, moduli e componenti.

In questo momento è disponibile la versione beta 5 di joomla 1.6 localizzata al momento esclusivamente in lingua inglese e scaricabile su http://www.joomla.org/

Joomla 1.6 supporta solo versioni di php superiori a 5.2.4 e versioni di Mysql superiori alla 5.0.4

Prima di vedere una versione stabile dovremo aspettare gli inizi di settembre del 2010, sempre con una visione ottimistica, viste le varie problematiche ancora riscontrate nell’uso dei meta in multilingua e ad altre componenti e plugin non ancora testate a fondo.

Personalmente ho già avuto modo di installare la beta 4 e la beta 5 di joomla 1.6 e devo dire che finalmente hanno abbandonato la strutturazione sezioni-categorie ed hanno lasciato soltanto le categorie chiamandole gestione categorie, come sarebbe dovuto essere già in origine.

Anche la parte della gestione dei contatti è stata rivista in profondità e permette una flessibilità davvero eccellente rispetto ai contatti delle versioni 1.5, anche la gestione di banner è stata migliorata, anzi direi raffinata, per questo componente non sono state fatte “migliorie” degne di nota, ad ogni modo però il componente è più stabile rispetto alla 1.5.

Per quanto riguarda la gestione degli articoli è inutile dire che è stata quasi completamente rivista e migliorata in ogni suo aspetto, dalle ottimizzazioni dei metadati e SEO fino al controllo granulare degli accessi da parte di gruppi e singoli utenti, insomma un lavoro che farebbe venire la “barba bianca” a qualunque programmatore.

I programmatori hanno davvero svolto un lavoro eccezionale sotto ogni aspetto e anche se allo stato attuale presenta qualche imperfezione, in complesso il CMS è quasi allo stato dell’arte!

Per la versione 1.6 sono già in fase di preparazione di un componente che permette la gestione e creazione di una propria area utenti, come quella già realizzata in www.4host.ch ma utilizzabile da chiunque desideri mettere a disposizione un’area utenti con accessi riservati ed ogni utente è libero di gestire i propri dati come meglio crede, è un progetto che richiede molto. Non mancherò ad informare al pubblico quando sarà pronto il progetto per il pubblico, nel frattempo vi auguro una buona lettura!

Saluti.

Modulo informazioni per Joomla 1.5.x

Salve a tutti gli appassionati del web.

Sono lieto di annunciare l’uscita del modulo “informazioni”, che permette d’inserire informazioni di carattere generale attraverso un modulo programmabile ed adattabile per le proprie esigenze.

È possibile grazie a questo modulo inserire 4 righe dotate di etichetta e contenuto, oppure è possibile usare le etichette come righe per l’inserimento come anche i contenuti e quindi ottenere 8 righe utilizzabili per l’inserimento di qualunque informazione.

Personalmente ho realizzato questo piccolo programmino soltanto per figurare gli orari della mia azienda e dei dati di contatto. Ovviamente non si è vincolati nell’utilizzo di questo modulo, se non per il fatto che si possono soltanto inserire caratteri alfanumerici privi di codice html o script es: javascript, PHP, ASP.

Il modulo è completamente compatibile agli standard XHTML, perciò sarà validato anche da W3C validator.

Il modulo è scaricabile cliccando il link seguente: mod_informazioni.zip

Buona lettura.

Modulo contatore per joomla 1.5 aggiornato alla versione 1.2

Aggiornamento del modulo contatore alla versione 1.2.

In questo aggiornamento è stata inserita una voce nei parametri del modulo che permette di aggiungere lo stile “menu” per la presentazione delle statistiche contatore.

Il modulo lo si può scaricare di seguito: Modulo Contatore V1.2

Buona lettura.

Emulatore / Virtualizzatore CD, DVD, Blu-ray per windows 7

Salve,

A proposito di software per la virtualizzazione di CD, DVD e Blu-ray:

molte persone si saranno già imbattute all’apertura problematica di alcuni file con estensioni che a volte non sono molto conosciute, soprattutto per le persone che utilizzano il pc a scopo amatoriale o per scaricare dai “P2P” quali: Emule, Direct connect, Utorrent, Bit torrent e via dicendo.

Giusto per chiarire, quando parlo di estensioni di file, parlo della parte che è presente dopo il nome del file, ovvero la parte dopo il carattere punto : “.” esempio “.exe” per gli eseguibili “.zip” per gli archivi ZIP o RAR ecc…

Le varie estensioni di file immagine:

Vi sarà già capitato di trovare durante una ricerca dei file con estensione “.iso” (tra le più comuni estensioni di immagini CD/DVD presenti), “.mds”, “.mdf”, “.nrg”, “.cue”, ecc…

Queste estensioni sono prodotte con appositi software per la masterizzazione, come Alcohol 120%, Nero, CloneCD, ed altri ancora.

Perchè utilizzare i virtualizzatori cd, dvd?

Per far chiarezza maggiore, questi strumenti sono stati creati, per rendere più facile il testing di un cd o dvd prima di essere masterizzato definitivamente, ma non solo, vi è anche il vantaggio di non dover più inserire un cd o dvd nell’apposito lettore perchè basta con un doppio clic del mouse su di un file immagine, montare il file “.iso” o altri formati di immagine, come se adoperassimo un cd, dvd inserito nel nostro lettore.

In poche parole con un software di virtualizzazione cd o dvd abbiamo la possibilità di archiviare l’intero contenuto di un media cd o dvd in un singolo file ed in seguito di montarlo e quindi di utilizzarlo come se avessimo inserito un vero cd o dvd rom nel nostro lettore, solo che invece di essere un dvd o cd vero è in forma di file contenente la sua immagine.

Questo sistema apporta notevoli vantaggi, perchè permette di non aver più in giro cd, dvd, che oltre a portare disordine sulle nostre scrivanie, comporta una notevole organizzazione per l’archiviazione in scomparti quali contenitori cd dvd, spesso poco efficaci e pratici.

vi sono molti prodotti che permettono di virtualizzare cd, dvd, blu-ray ecc… ed uno fra questi è il Daemon tools.

In questo articolo volevo trattare soltanto di Daemon tools, per il semplice fatto che personalmente ho sempre adottato questo software per l’emulazione di CD e DVD.

Non è da molto tempo che Daemon Tools funzioni ottimalmente su Windows 7, qualche mese fa vi sono stati diversi problemi, sopratutto con driver per l’emulazione / virtualizzazione del supporto.

Vantaggi ad utilizzare un software di virtualizzazione cd, dvd:

I vantaggi ad utilizzare un virtualizzatore DVD o CD sono molti, perchè permettono di conservare sul proprio Disco duro (Hard disk) CD e DVD interi nei formati più conosciuti, eccone un breve elenco di estensioni che possiamo montare su questo software:

  • ISO, MDS, MDF, B5T, B6T, BWT, CCD, ISZ, CUE, PDI, CDI, NRG

Queste estensioni sono prodotte con diversi software per la masterizzazione di CD DVD in un unico file che si possono memorizzare su di un supporto di memorizzazione come ad esempio il disco duro una penna USB, ecc…

Nel frattempo vi propongo un link al software appena descritto: Daemon Tools Lite 4.35.5.

Installazione di Daemon Tools per Windows 7:

N.B: La versione di Daemon Tools  data di questo articolo è la 4.35.5

L’installazione è molto semplice, non starò a descrivere i passi per l’installazione, ma un consiglio spassionato è quello di evitare di installare le “tool bar” di daemon ed altri prodotti da terze parti incluse nel pacchetto d’installazione di Daemon Tools.

È decisamente comodo avere Daemon Tools come “gadget” per la “sidebar” di windows 7, perchè permette con pochi click del mouse di aggiungere o togliere cd / dvd virtuali dal nostro pc.

Una volta terminata l’installazione, il software richiede il riavvio del pc. Questo permette al driver virtuale d’installarsi nel sistema.

Riavviato il sistema, possiamo notare il gadget di Daemon Tool sulla nostra “sidebar” di Windows 7, e questo significa che tutto è andato a buon fine.

Come montare i files immagine con un doppio click del mouse:

Un’operazione che a volte non viene configurata “standard” dopo l’installazione di Daemon tools è quella dell’associazione dei files d’immagine (“.iso”, “.mdf”, “.ccd”, ecc…) e che quindi non vi permette di montare con un doppio click del mouse un file immagine, allora ecco la soluzione:

  • Fase 1: Cliccare in basso a destra l’icona di Daemon Tools col tasto destro e verrà aperto il menu contestuale
  • Fase 2: Selezionare la voce “preferenze”
  • Fase 3: Selezionare “integrazione”
    In questa fase vedremo apparire la schermata seguente:
Daemon Tools, preferenze per l'integrazione dei files immagine

Daemon Tools, preferenze per l'integrazione dei files immagine

Come in questa figura è possibile a seguito di questa impostazione, cliccare le proprie immagini salvate nel pc e di montarle nella prima unità disponibile (spuntando l’apposita casella)

  • Fase 4: Applicare la modifica. FINE.

Con questi passaggi abbiamo la possibilità di montare direttamente il file immagine con un semplice doppio click.

Sentitevi liberi di commentare questo articolo.

Buona lettura.

Modulo contatore delle visite uniche semplice per Joomla 1.5.x

Salve a tutti,

da molto utilizzo un codice che avevo scritto tempo fa in php e solo pochi giorni fa mi sono messo d’impegno ed ho scritto il codice sorgente per Joomla 1.5.

Questo modulo è un contatore unico delle visite e può essere adattato per le proprie esigenze, e si possono fare delle piccole personalizzazioni.

Non sono molte le opzioni, ma ho messo soltanto l’essenziale, visto che comunque di soluzioni anche grafiche e ben stilizzate ve ne sono in giro davvero parecchie, ma per chi cercasse qualcosa di davvero semplice.

Il modulo è libero per il download al seguente link: Scaricare la versione 1.2

Sostituire notepad con notepad++ in windows 7 parte 2

Nel precedente articolo abbiamo sostituito il notepad, prendendoci la proprietà dei relativi files e negando i diritti a “trustedinstaller”.

Ora in questo articolo, desidero mostrare come ripristinare i diritti, di modo che nessun “malware” possa compromettere il nostro sistema sostituendo o infettando “notepad.exe”, e quindi infettando il nostro sistema operativo:

fase 1: cliccare su “computer” all’interno del menu di avvio, oppure su desktop di modo da visionare il contenuto del computer, quindi doppio click su C: e posizionarsi su “C:\windows”, cerchiamo il file “notepad.exe”, come mostrato nella figura di seguito:

fase 2: cliccare su “notepad.exe” e selezionare dal menu contestuale la voce “proprietà”, e ritroveremo più o meno una situazione analoga:

Da questa immagine si evince che “TrustedInstaller” ha le autorizzazioni di “controllo completo” negate, mentre “SYSTEM” ha le autorizzazioni di “controllo completo” su “consenti”. Prima della sostituzione di notepad, queste autorizzazioni erano su  “controllo completo” e su “consenti” per “TrustedInstaller” e su “lettura” e “lettura ed esecuzione” su “consenti” per “SYSTEM”.

Inoltre in questa immagine è stato ommesso il nome del proprietario, per ovvie ragioni di sicurezza 😉 ad ogni modo dovreste vedere in queste proprietà anche il vostro nome utente e selezionandolo vi verranno mostrate le autorizzazioni “controllo completo” su “consenti”.

A questo punto prima di continuare, dobbiamo restituire gli attributi di sicurezza corretti e con giusto ordine, visto che una volta tolti i diritti anche a noi stessi, non potremmo effettuare nessun cambiamento nelle proprietà:

fase 3: Nella scheda di sicurezza del file “notepad.exe” selezioniamo “SYSTEM” e clicchiamo il bottone “Modifica”, lasciando spuntato su consenti solo “lettura” e “lettura ed esecuzione”, poi selezioniamo il bottone “ok” come mostrato nella prossima figura:

modifica delle proprietà di sicurezza "SYSTEM"

fase 4: Ripetiamo quasi la stessa operazione per il gruppo “TrustedInstaller”, ma selezionando il “controllo completo” come mostrato nella seguente figura:

modifica delle proprietà di sicurezza di "Trusted Installer"

Ora abbiamo ristabilito quasi tutte le proprietà necessarie per garantire a questo file di non essere infettato da qualche “malware”, ma manca ora ristabilire la “ownership” ovvero il “proprietario” del file che durante le operazioni eseguite dal file batch, sono state modificate nel vostro nome utente (in questo caso è presente soltanto il gruppo administrators per le solite ragioni di sicurezza 😉  ).Quindi passiamo alla …

fase 5: Nella scheda “Sicurezza” del file “notepad.exe” clicchiamo su “Avanzate” e apparirà quanto segue:

Impostazioni avanzate di sicurezza per notepad.exe

… clicchiamo su “Modifica…” ed apparirà una finestra nominata “proprietario” come da immagine seguente:

Proprietario del file "notepad.exe"

Selezioniamo “Altri utenti o gruppi…”

ed in questo momento se tentiamo di restituire come proprietario “TrustedInstaller” scrivendolo dentro la finestra, non troverà questo gruppo, semplicemente perchè l’oggetto non è parte dei gruppi predefiniti del vostro pc, ma fa parte di “NT SERVICE”, perciò nella finestra mostrata qua di seguito:

Digitare: nt servicetrustedinstaller

digitare: nt service\trustedinstaller come da immagine qua sopra

premere enter dalla tastiera o cliccare su ok.

Possiamo visualizzare ora un nuovo proprietario selezionabile col nome di “TrustedInstaller”, quindi clicchiamolo e selezioniamo il bottone “ok” …

Selezionare nuovo proprietario "TrustedInstaller" e confermare su "ok"

Eseguita anche questa operazione e dopo aver premuto il tasto “ok”, sarete riusciti a far diventare proprietario “trusted installer”, quindi  il sistema vi ricorderà che per poter modificare o visualizzare le autorizzazioni bisognerà chiudere e riaprire le proprietà dell’oggetto (notepad.exe, per intenderci).

Quindi per concludere:

fase 6: In quest’ultima fase bisognerà ricontrollare che tutti gli utenti e i gruppi abbiano le corrette autorizzazioni, quindi procedete in quest’ordine:

  1. System (lettura, lettura ed esecuzione) se non lo è ripetere la fase 3!
  2. Users (lettura, lettura ed esecuzione)
  3. TrustedInstaller (controllo completo) se non lo è ripetere la fase 4!
  4. Administrators (PER ULTIMO!) assegnate (lettura, lettura ed esecuzione), come procedura indicata per System nella fase 3

Congratulazioni avete ristabilito la sicurezza del file “notepad.exe” in C:\windows !

ma per completare l’opera, bisogna ripetere la procedura anche per il file “notepad.exe” in “C:\windows\system32” e per chi ha windows 7 64bit dovrà effettuarlo anche nella posizione  “C:\windows\syswow64″

Sostituire notepad con notepad++ in windows 7

Rivolgendomi ai programmatori ed ai webmaster, vi sarà sicuramente capitato di voler sostituire l’oramai obsoleto notepad di Windows 7.

Notepad++ è un’editor di testo che oltre alle classiche modifiche di testo, permette di evidenziarne il codice e permette di auto completare comandi nei linguaggi di programmazione più conosciuti: c++, asp, javascript, pascal, php, html e molti altri ancora, permette funzioni di ricerca e sostituzione avanzate e si possono aggiungere plugin che aiutano le noiose e ripetitive funzioni di tutti i giorni.

Procedura per la sostituzione di notepad

Passo 1: Per questa procedura si prende per assunto che si è “amministratori” o almeno dei “power user” del computer che state attualmente utilizzando.

Passo 2: Per fare questo necessitiamo innanzitutto del software, scaricabile cliccando il link seguente: scarica notepad++

Passo 3: Questo è il passo più ostico, perchè in Windows 7 i file di sistema hanno un proprietario diverso dai classici del gruppo “administrators”. Infatti se si controlla le proprietà di sicurezza del file di notepad in c:windowsnotepad.exe, si può notare che il proprietario è TrustedInstaller e protegge i files di sitema dal malware, ovvero protetto da abusi di un qualsiasi software che tenta di cancellarlo a vostra insaputa.

Per poter quindi modificare e sostituire il nostro obsoleto notepad.exe, dobbiamo renderci proprietari del file ed apportare le giuste modifiche nelle proprietà dei permessi di questo file che non ci permetterebbe altrimenti di sostituirlo.

I due o tre file incriminati da sostituire sono localizzati nei seguenti percorsi a seconda delle versioni di Windows 7 come di seguito:

  • Windows 7 32-bit >nelle cartelle “c:\windows” e “c:\windows\system32”
  • Windows 7 64-bit >come nella 32 con anche la “c:\windows\syswow64”

Per fare questo è necessario creare un file “batch” o di comando che permetta di renderci proprietari di notepad.exe nei 2 o 3 percorsi di sistema e di darci i corretti diritti di controllo completo, per poterli sostituire con una copia del notepad++.

Passo 4: Scaricate il zip file che ho preparato contenente il “notepad.exe”, che è la versione di notepad++ pronta per essere copiata nelle cartelle di sistema con anche all’interno il file batch con estensione “.cmd” già pronto per essere eseguito. Scarica ora notepad.exe e file batch.

Passo 5: Una volta scaricato lo zip, estraetelo sul desktop e troverete al suo interno 3 files, per sicurezza apritelo cliccando col mouse tasto destro e selezionando “esegui come amministratore”, ma non dovrebbero esserci problemi anche eseguendolo normalmente con un doppio click.

Nel prossimo articolo elencherò i passi che bisognerà fare, per rendere “trustedinstall” proprietario di notepad con i permessi impostati correttamente per evitare che nessun malware possa modificarlo o peggio infettarlo con un virus.

WordPress SEO